E' stato completato il 0% del questionario
Attenzione: Javascript è disabilitato nel browser che si sta usando. Potrebbe non essere possibile rispondere a tutte le domande dell'indagine. Verificare le impostazioni del browser.

DIVINFOOD-Italia

Quale futuro per le filiere alimentari vegetali rispetto alle questioni ambientali?

Dai il tuo contributo attraverso questa consultazione pubblica!

Questo questionario fa parte del progetto europeo DIVINFOOD, che coinvolge ricercatori e partner* di 7 Paesi (Danimarca, Francia, Ungheria, Italia, Portogallo, Svezia, Svizzera) per sostenere lo sviluppo di filiere alimentari vegetali che rispondano alle sfide climatiche e ambientali. Con il contributo dei cittadini, il questionario è volto a sviluppare prospettive di sviluppo per queste filiere, dalla produzione alla commercializzazione. È composto da 4 parti e ci vorranno solo 15-20 minuti per rispondere. Le  prospettive di sviluppo saranno successivamente ampiamente condivisi con gli agricoltori e gli operatori dell'agroalimentare e i decisori politici. Prima di decidere di partecipare a questa consultazione, si prega di leggere attentamente l'informativa sulla privacy di seguito riportata. Grazie in anticipo per il contributo (il questionario si chiuderà il 30 giugno 2022).

* organizzazioni di produttori agricoli, piccole imprese alimentari, organizzazioni di sviluppo agricolo e rurale, istituti tecnici, associazioni di consumatori, associazioni di ristoratori, autorità locali, sviluppatori open source.

 

Questo progetto è stato finanziato dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell'Unione Europea con l'accordo di sovvenzione n. 101000383. È coordinato dall'INRAE (Istituto nazionale francese di ricerca per l'agricoltura, l'alimentazione e l'ambiente). Partner: ACC, ACTIA, ADECA, AgriKulti, BioCivam 11, Budapest municipality, CookingLab, CRBA, CREA, DVF, FiBL, FIRAB, ICOEL, INRAE, INRAE Transfert, IPBR, mPmC, Nordisk Ravara, OMKI, Open Food Facts, Open Food France, University of Pisa, University of Evora, University NOVA de Lisboa, SLU, SVET.

 

Ci sono 31 domande in questa indagine.

Informazioni sulla partecipazione al progetto di ricerca DIVINFOOD

L'Istituto nazionale francese per la ricerca in agricoltura, alimentazione e ambiente (INRAE) e la Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica (FIRAB) vi invitano a partecipare a un progetto di ricerca che intende anche fondarsi su una consultazione cittadina per la quale cerchiamo le vostre risposte. Il progetto di ricerca in questione si chiama DIVINFOOD (Co-costruzione di filiere alimentari a base vegetale di breve e media lunghezza per valorizzare l'agrobiodiversità) ed è finanziato dalla Commissione europea nell'ambito del programma quadro Horizon 2020. È coordinato dall'INRAE ed è iniziato il 1° marzo 2022 con una durata prevista di 5 anni.

DIVINFOOD mira allo sviluppo di filiere alimentari che valorizzino l'agrobiodiversità e che forniscano alimenti di origine vegetale che facciano bene alla salute, agli agricoltori e al pianeta. Per raggiungere questo obiettivo, vengono avviate consultazioni e interviste in diverse regioni d'Europa. In questo caso, la consultazione è gestita dall'INRAE e dai partner DIVINFOOD dei diversi Paesi coinvolti, tra cui FIRAB, e le informazioni saranno elaborate dall'INRAE. La invitiamo a partecipare a questa consultazione. Le informazioni fornite rispondendo al presente questionario saranno utilizzate dall'INRAE in modo da garantire la riservatezza di chi partecipa e solo per gli obiettivi di ricerca sopra indicati. In particolare, le informazioni non saranno utilizzate per scopi commerciali e non saranno condivise con altri soggetti. I dati saranno conservati nelle migliori condizioni di sicurezza e riservatezza per tutta la durata del progetto di ricerca e fino a cinque anni dopo la conclusione del progetto, ovvero fino al 28 febbraio 2032. Dopo questa data, le informazioni saranno archiviate secondo il "codice del patrimonio" francese.

In conformità al regolamento dell'Unione Europea sulla protezione dei dati personali (GDPR 2016/679), lei ha il diritto di accedere, modificare, opporsi e cancellare le vostre informazioni. Se desidera esercitare questo diritto o ottenere le sue informazioni, la preghiamo di contattare Luca Colombo dell’FIRAB, e-mail: l.colombo@firab.it, o Yuna Chiffoleau dell'INRAE, e-mail: yuna.chiffoleau@inrae.fr, e di fornire tutte le informazioni necessarie all'INRAE per trovare la sua risposta (poiché non raccoglieremo la sua identità). Si noti che l'INRAE dispone di un responsabile della protezione dei dati che è possibile contattare:  Nathalie Gandon, e-mail: nathalie.gandon@inrae.fr. È inoltre possibile presentare un reclamo scrivendo alla CNIL al seguente indirizzo:  Commission Nationale de l'Informatique et des Libertés 3 Place de Fontenoy - TSA 80715 - 75334 Paris CEDEX 07, Francia, oppure on line all'indirizzo http://www.cnil.fr/.

Chiunque è libero di accettare o rifiutare di partecipare a questa consultazione. Se accetta di partecipare, ha il diritto di rifiutare di rispondere a qualsiasi domanda o di ritirarsi dal questionario in qualsiasi momento, senza fornire alcuna motivazione.